Nuclei

Ogni compositore ha a disposizione un’aula, un tavolo e delle sedie. Se non svolge anche il ruolo di tecnico audio dovrà quindi accordarsi con un’altra persona che abbia la preparazione e la strumentazione necessaria per effettuare le registrazioni e la produzione musicale.

Un compositore/tecnico audio potrebbe quindi lavorare individualmente, senza interagire con altri musicisti e producendo in maniera del tutto autonoma i propri brani nella propria aula, tuttavia l’intento di Kapuziner Strasse è quello di dare vita ad una forma di composizione musicale collaborativa nella quale fin dall’inizio la creazione artistica sia il frutto dell’interazione tra differenti sensibilità e talenti.

Per questo motivo idealmente in ogni aula ci dovrebbe essere, oltre ad un compositore tradizionale di estrazione jazzistica o classica, pure un compositore elettronico che funga anche da tecnico audio e un improvvisatore (se il compositore è di estrazione classica) oppure un interprete (se il compositore è un jazzista).

Questi gruppi di lavoro, denominati nuclei e caratterizzati da una forma triadica, hanno l’intento di unire nell’atto compositivo le tre anime che li caratterizzano, ovvero la composizione, l’improvvisazione e l’uso dell’elettronica, creando le condizioni per cui esse possano interagire dinamicamente tra loro.

La creazione di un nucleo si fonda sulla relazione tra diverse sensibilità musicali e umane e per questo può avvenire solo spontaneamente durante l’evento stesso oppure per una conoscenza pregressa dei partecipanti. Questo è il motivo per il quale è possibile vedere sul calendario la lista dei musicisti che parteciperanno, in modo tale che ognuno possa eventualmente verificare la possibilità di creare un nucleo con altre persone con cui condivide una visione creativa.

Vai a > Calendario

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *